giovedì 21 Novembre 2019

All-in: Il termine più conosciuto del poker

Published on Maggio 4, 2012 by   ·   No Comments

Quando si gioca a poker si devono imparare molte terminologie che fanno parte di questo mondo. Tra le parole che sono più utilizzate ad un tavolo da poker troviamo certamente “All-in” ma alcuni giocatori principianti non sanno il vero significato di questa parola che infine definisce un’azione, anzi “l’azione”. Infatti andare all-in è molto spesso la parte più importante del gioco e bisogna sempre sapere quando bisogna farlo.

Prima di tutto bisognerà comprendere di che cosa si parla quando si dice “all-in” e questo è molto facile da spiegare ed altrettanto da comprendere. Quando un giocatore decide di mettere tutte le sue chips in gioco, questo è il momento nel quale il player è all-in. Quindi questo gergo è utilizzato in modo molto semplice in moltissime situazioni e non esiste un giocatore che non ami dire questa parola ad un tavolo da gioco. Vi accorgerete dell’importanza di questa azione solo dopo che avrete acquisito un po’ di esperienza ai tavoli da gioco.

Bisogna inoltre comprendere che esistono differenti situazioni nelle quali è possibile andare all-in. La prima e più classica è quando non si hanno più molte chips. Se il vostro stack è attorno a 10 volte il Grande Buio non ha senso rilanciare o fare semplicemente Call, la mossa corretta da fare se volete giocare la mano è andare all-in. Se nessuno giocherà ruberete i Bui, nel caso qualcuno chiami avrete invece la vostra possibilità di raddoppiare lo stack.

Un’altra situazione classica nella quale i giocatori vanno all-in è quanto pensano che un altro player stia rubando i loro Bui. Dopo che un giocatore che vi precede ha rilanciato parecchie volte per rubare i Bui, può nascere il dubbio che lo stia facendo con carte mediocri qualche volta e per questo si utilizza andare all-in per intimidire questo tipo di giocatori.

Inoltre esistono due tipi ben distinti di all-in, il primo si esegue pre-Flop, quindi prima che alcuna carta venga messa sul tavolo e la seconda possibilità è quella di andare all-in quando ci sono carte sul tavolo. La differenza è molto ampia tra queste due azioni e dovrete imparare quando è il caso di muovere all-in prima del Flop e quando è invece necessario farlo dopo il Flop. Per apprenderlo l’esperienza è l’unico modo a vostra disposizione, ricordatevi che non si smette mai di imparare a giocare a poker e quindi studiare è necessario sempre e comunque.

Tags: , ,

Readers Comments (0)

You must be logged in to post a comment.