giovedì 21 Novembre 2019

Poker: Cosa Sono e Come Rubare i Bui

Published on Aprile 3, 2012 by   ·   No Comments

Non importa che siate esperti o amatori, che abbiate iniziato a giocare a poker da poco o che siano anni che vi cimentate tra i tavoli da gioco di tutto il mondo, la base del poker è la stessa per tutti e la conoscenza dei Bui è uno dei segreti per comprendere fino in fondo il poker a livello strategico, psicologico e ovviamente pratico. Se giocate a poker avrete almeno una vaga idea di quello di cui stiamo parlando, se non l’avete in ogni caso ecco una piccola guida che renderà le vostre idee chiare e limpide.

Le prime due posizioni che sono situate alla sinistra del dealer (mazziere) vengono denominate Bui (blinds in inglese) e sono molto importanti per lo sviluppo del gioco.

Il primo giocatore alla sinistra del dealer è il Piccolo Buio (Small Blind) ed è obbligato dal gioco a mettere metà dalla posta necessaria per entrare nel piatto.

Il secondo giocatore alla sinistra del dealer è invece chiamato Grande Buio ( Big Blind) e sarà obbligato a mettere l’intera posta anche se deciderà di non entrare nella mano.

Queste due posizioni saranno le ultime due a parlare prima del Flop e le prime due a parlare dopo il Flop e questo, unito al fatto di dover per forza pagare la puntata iniziale, le rendono le posizioni più scomode al tavolo.

Se tutto questo non dovesse bastare, i Bui sono spesso sottoposti alla minaccia dei giocatori che parlano prima di loro nel pre-Flop e che rilanciando possono indurli a lasciare la mano senza nemmeno vedere il Flop e ovviamente perdendo le loro poste. Quando solitamente nessun giocatore entra in gioco e si arriva al cut-off o alla posizione di dealer, uno di questi giocatori può cercare di “Rubare i Bui”. Che cosa significa? Lo dovreste aver compreso con semplicità, visto che non c’è nessuno nel gioco, uno dei players nelle ultime posizioni (le migliori al tavolo) possono rilanciare per indurre i Bui a foldare le loro carte. Questo può essere fatto sia con carte buone che con carte mediocri, l’importante è far pensare ai Bui che la propria mano sia degna di rispetto.

Rubare i Bui diventa un arte ed una cosa molto importante nei tornei con l’andare avanti del gioco, quando l’ammontare stesso dei Bui è considerevole e di conseguenza appropriarsene diventa fondamentale per poter andare avanti nel gioco. Questa tecnica è molto usata ed i risultati, se la si gestisce nel migliore dei modi, sono molto importanti. Quando si è inesperti bisogna però fare attenzione a non abusarne e bisogna sempre puntare il giusto ammontare di chips che si aggira tra le tre volte il valore del Grande Buio e il valore del Pot (piatto).

Tags:

Readers Comments (0)

You must be logged in to post a comment.