sabato 7 Dicembre 2019

Poker Omaha: regole e consigli per una classica variante del Texas

Published on Settembre 26, 2016 by   ·   No Comments

poker omahaNon solo Texas Hold’em, negli ultimi anni ha preso piede un’altra variante del poker: l’Omaha. Quest’ultimo a dire il vero deriva proprio dalla variante texana rientrando nella categoria delle community card, ma con alcune differenze. Quella principale consiste nel numero di carte affidate a ciascun giocatore, che qui sono quattro anziché due. Questa peculiarità spesso inganna e porta a ritenere che l’Omaha sia molto più semplice del poker texano, o meglio che ne sia una versione facilitata. Per quanto tuttavia le regole siano molto simili, l’Omaha si presenta in realtà come un gioco molto complesso e riflessivo.

Sul sito Winga è possibile giocare e scoprire l’Omaha nelle sue diverse modalità (“for fun”, uno contro uno, al classico tavolo con sei o più giocatori, cash o con limitazione di piatto).

Fondamentale, anche in questa variante del poker, è seguire un’attenta strategia di gioco; la quantità di carte comuni rispetto all’Hold’em è invariata, ma qui il giocatore a fine partita dovrà scegliere due delle sue carte e quindi un massimo di tre carte in comune, e sarà quindi difficile per lui intuire sin dall’inizio le probabilità di vincita. Il seguente blog suggerisce alcune strategie e trucchi per il poker online.

Le regole dell’Omaha

La sola mano migliore” (high hands), questo è il principio base su cui si fonda l’Omaha, ciò vuol dire che in ogni round vince la combinazione migliore. Tre semplici regole di base:

  • dieci è il numero massimo di giocatori;
  • ad ogni giocatore vengono assegnate quattro carte private;
  • per creare la propria mano i giocatori devono utilizzare 2 carte private e massimo 3 carte “comunitarie”;
  • Svolgimento del gioco.

Dopo la distribuzione delle carte segue il primo turno di scommesse.

Preflop: a partire da chi ha fatto il buio vengono assegnate ad ogni giocatore due carte coperte;

Flop: vengono depositate sul tavolo le prime tre carte in comune;

Turn: viene posizionata sul tavolo una quarta carta;

River: viene posizionata l’ultima carta scoperta al centro del tavolo.

Vince anche il punto più basso

Esiste un’altra specialità di Omaha che è l’Omaha Hi/Lo: qui alla fine della partita il premio viene assegnato alla mano più alta e a quella più bassa (uno stesso giocatore può possederle entrambe e vincere tutto il piatto). Le modalità di svolgimento sono identiche nelle due versioni.

Tags:

Readers Comments (0)

You must be logged in to post a comment.