giovedì 21 Novembre 2019

Poker Terminologia: Slow Play

Published on Maggio 21, 2012 by   ·   No Comments

Quando si gioca a poker da un po’ di tempo si comprenderà che è meglio vincere poco in modo sicuro che cercare di vincere molto e perdere tutto. Questo può essere il riassunto del concetto che suggerisce a tutti i giocatori di fare “slow play” almeno che non si abbia un punto realmente forte. Nelle restanti occasioni non è mai una buona idea utilizzare lo slow play visto che può permettere agli altri giocatori di incastrare dei punti anche con mani marginali. Prima di tutto però bisogna comprendere per filo e per segno di che cosa si parla quando si sente il termine “slow play.” Questo termine è utilizzato per identificare un azione che vuole che un giocatore con un buon punto non si esponga direttamente facendo una puntata, ma attenda il gioco degli avversari per rilanciare eventualmente o continuare a nascondersi fingendo di non avere un punto e lasciando puntare gli altri giocatori.
Quando si ottiene un punto al tavolo e si è tra i primi a parlare, molto spesso si è tentati di checkare per lasciare la parola agli avversari e non far comprendere a nessuno che si sia incastrato un buon punto. Questa può essere una buona idea, ma molte volte può causare più danni che benefici e quindi bisogna valutare molto bene le carte sul banco e ricordarsi che essere aggressivi nel poker paga quasi sempre se lo si fa con coscienza, mentre essere passivi al tavolo ed attendere il gioco degli altri la maggior parte delle volte è disastroso.
L’errore più comune dei giocatori principianti e sopravvalutare il valore di una mano, in particolare prima del Flop. Quando per esempio si riceve una monster hands (Asso-Asso, Kappa-Kappa. Donna-Donna), molto spesso si pensa di essere imbattibili, ma in realtà queste mani sono molto buone pre-flop ma possono diventare della mani secondarie una volta che le prime 3 carte saranno sul tavolo. Proprio in questo senso bisogna sempre comprendere che lo slow play, anche con Asso-Asso non è mai una buona idea. Facendolo si rischia di avere troppi giocatori nel piatto e di conseguenza si offre a molti giocatori la possibilità di incastrare dei punti che vi potrebbero portare a perdere tutto il vostro stack. Quindi rilanciate sempre pre-Flop anche con mani ottimali e vedere quanti giocatori vi seguiranno e se per caso ci sarà qualcuno che rilancerà sulla vostra puntata non dovrete essere alto che contenti e decidere se vedere semplicemente o se rilanciare ancora.

Tags: , ,

Readers Comments (0)

You must be logged in to post a comment.