sabato 25 maggio 2019

Texas Hold’em: storia, regole e consigli per vincere

Published on ottobre 27, 2015 by   ·   No Comments

Texas Hold’em: storia, regole e consigli per vincere

Nato dal poker come variante stud, il Texas Hold’em è probabilmente il gioco di carte da casinò più gettonato del momento, a cui vengono dedicate diverse tipologie di tavoli e tornei. In questo articolo parleremo del Texas hold’em partendo dalle sue origini storiche fino ad arrivare alle strategie, o meglio consigli, per evitare di essere spennati dalle volpi dei casinò tradizionali o dei casinò online.

La storia del Poker Texas Holdem

La città natale del Texas Hold’em è Robstown. Tale riconoscimento è stato attribuito dalle autorità statali del Texas, che ne datano l’ideazione agli inizi del XX. Dopo un breve periodo di prova embrionale, circoscritto sostanzialmente al solo Texas, il gioco approdò a Las Vegas, durante il periodo di pieno sviluppo dei casinò negli anni ’70.

Molti giocatori d’azzardo erano convinti del sicuro successo della nuova variante del poker tradizionale e, pertanto, contribuirono attivamente alla sua diffusione presentandolo in molte occasioni come variante ludica di eccellenza. Il Texas Hold’em convinceva ed appassionava i pokeristi in quanto consentiva, a differenza del poker tradizionale, di puntare per ben quattro volte durante la stessa mano.

Il Golden Nugget Casino fu uno dei primi ad offrire un servizio di tavoli dedicati al Texas Hold’em, mentre il primo torneo si tenne nel 1969, durante un convegno annuale sul gioco (negli USA). Il grande successo del Texas Hold’em è ulteriormente aumentato in questi ultimi anni, grazie alla globalizzazione e alla diffusione di Internet. Oggi il Texas Holdem Poker è protagonista indiscusso di programmi TV, delle sale da gioco tradizionali e dei casinò online.

Descrizione fasi di gioco: poker e Texas hold’em

Il Poker Texas Hold’em nasce come variante dal classico poker a cinque carte. Assomiglia per certi versi alla classica telesina (o teresina) che è uno stud poker. Il numero dei giocatori varia da un minimo di due ad un massimo di dieci, più 1 mazziere (dealer).

Il gioco prevede la distribuzione iniziale di due carte coperte per ogni giocatore, distribuite una alla volta in due giri consecutivi, e di cinque carte scoperte sul tavolo; le cinque carte scoperte vengono definite carte in comune. Tali carte comuni sono utilizzate per chiudere un punto vincente con le carte coperte di ogni singolo giocatore, che quindi potrà usare 3,4 o tutte e 5 le carte a terra per chiudere il punto.

Il primo giocatore alla sinistra del dealer deve versare obbligatoriamente una puntata iniziale (piccolo buio), insieme al giocatore successivo posto a destra del dealer (grande buio). Al fine di non far gravare il costo del buio sempre sugli stessi giocatori, si ricorre al Button. Si tratta di un gettone (o bottone) circolare che viene fatto scivolare sul tavolo ad ogni mano, segnalando una presenza fittizia del dealer, e quindi obbligando a turno tutti i giocatori ad oblare piccolo e grande buio.

Dopo la distribuzione delle due carte, la prima calata del dealer sarà di tre carte ed in gergo è chiamata Flop. In questa fase, a ogni giocatore è data l’opportunità di fare la propria scommessa, vedere (o rilanciare sul buio) o lasciare la mano. Le chiamate principali possono essere così riassunte:

  • Puntata semplice (Bet)

  • Vedere (Call)

  • Rilanciare (Raise)

  • Contro-Rilanciare (Re-Raise)

  • Bussare (Check)

  • Passare (Fold)

Al Flop segue il Turn, cioè la quarta carta comune scoperta. Questa fase del gioco è molto delicata, in quanto al Turn l’ottanta percento delle carte comuni è stato scoperto e pertanto si avvia la fase di individuazione statistica del punteggio avversario.

Anche in questo caso viene effettuato un giro di puntate, seguendo le stesse modalità del giro precedente (Flop). L’ultima carta del tavolo (la quinta) rappresenta il River. Questa fase è caratterizzata da colpi di scena ed inversioni di posizioni, ed è la più carica di adrenalina della mano.

punteggi vincenti del Texas hold’em sono quelli classici del poker, fatta eccezione per il Full e il Colore. Nel Poker classico il Colore ha un valore superiore al Full, mentre nel Texas Hold’em è vero il contrario; questa eccezione è dovuta al diverso numero di possibilità di chiudere il punto.

I punteggi, che possono essere chiusi su un numero massimo di 5 carte, sono i seguenti:

  • Royal Flush. Si determina con una sequenza consecutiva, in valore ed in seme, di 5 carte partendo dall’asso (A K Q J 10)

  • Straight Flush. Si determina con una sequenza consecutiva, in valore ed in seme, di 5 carte (K Q J 10 98, J 10 9 8 7, etc.)

  • Poker. Si tratta di 4 carte con stesso valore (AAAA, 6666, KKKK etc.)

  • Full House. E’ l’unione di un Tris ed una coppia (AAAKK, KKKJJ, 99977)

  • Flush. Si determina con una sequenza non consecutiva, in seme e non in valore, di 5 carte

  • Straight. Si determina con una sequenza consecutiva, in valore e non in seme, di 5 carte (A K Q J 10 9, J 10 9 8 7, etc.)

  • Tris. Tre carte con uguale valore (AAA, KKK, 999, etc.)

  • Doppia coppia. Due coppie di carte con stesso valore (AA-KK, AA-66, JJ-99 etc.)

  • Coppia. Due carte dello stesso valore (AA, KK, 99, etc.)

  • Carta alta in mano. A fronte di 5 carte modo combinabili, la carta più alta rappresenta il massimo punteggio

In aggiunta, il linguaggio del tavolo verde si arricchisce di altri termini che è giusto conoscere se si vuole sfidare la sorte in un torneo on line:

  • Bluffare. Bluffare non va confuso con barare. Il bluff è una tecnica di gioco nella quale un giocatore finge di avere in mano un punteggio migliore di quello che ha. Spesso, i professionisti fanno l’opposto: fanno credere di avere un punto basso in realtà hanno una mano vincente

  • Board. Il termine Board sta ad indicare il luogo fisico dove le carte comuni sono disposte al centro del tavolo

  • Button. Si tratta di un pulsante di forma circolare che passa durante il gioco di giocatore in giocatore in senso orario allo scopo di segnalare il mazziere fittizio

  • Hand. Il termine Hand ha due significati: può indicare le migliori carte impiegate per formare una mano e vincere il pot, oppure le carte distribuite al giocatore

  • Hole Cards. Con questa definizione si intendono le carte che vengono date coperte

  • Pot. Il Pot è il piatto

  • Showdown. Mostrare le carte (chi vede mostra per ultimo)

  • Suit Indica. Si tratta dei semi del mazzo di carte, ovvero cuori, picche, quadri e fiori.

Poker Texas Holdem: la strategia di gioco

La migliore strategia nel poker Texas Holdem è comprendere quando è possibile osare, e soprattutto, come osare. L’esperienza insegna che saper vincere a poker significa impedire agli altri di “spennarci”, e quindi: saper lasciare la mano.

Vincere molte mani non serve a nulla, vanno vinte le mani giuste; spesso accade che i professionisti lascino la mano solo perché il piatto è basso ed il rischio non è ben ripagato. Tuttavia, in alcune situazioni si possono avere delle posizioni di vantaggio in cui è bene rilanciare. Tale situazioni si verificano soprattutto nell’1 contro 1, quando vi è molta disparità di chips.

Infatti, i chips leader tendono a razionalizzare troppo il gioco e questo potrebbe essere il momento ideale per bluffare e raggranellare risorse per l’All-In decisivo. Altro problema, di non poco rilievo, sono le cosiddette mine vaganti che oltre a rovinare il gioco e le fortune (proprie) non sanno far altro. Difatti, un solo All-In che va male può compromettere l’intera serata o torneo; tali soggetti hanno una visione del gioco d’azzardo totalmente irrazionale e contornata da affermazioni del tipo: “E’ il mio piatto”, “Me la sentivo”, “Dovevo per forza rilanciare”, “Ero costretto a vedere”. Nulla di più falso e deviante; nel poker nessuno è obbligato a fare nulla e non esistono sortilegi o scaramanzie sulla carta.

La carta dona e toglie fortune, tuttavia di solito toglie più di quanto dà. Per questo motivo riuscire ad controllare le emozioni durante una partita o un torneo di Texas Hold’em è la migliore strategia di gioco applicabile.

Sei un aspirante giocatore di poker? Scopri i migliori tornei di Texas Holdem su poker.paddypower.it!

Tags: ,

Readers Comments (0)

You must be logged in to post a comment.

Bonus del Mese

Per te

Poker Snai