venerdì 13 Dicembre 2019

Vocabolario del Poker – Lettera S

Published on Gennaio 24, 2012 by   ·   No Comments

Vi presentiamo il Glossario del Poker, un vero e proprio vocabolario online con il significato dei termini più utilizzati nel poker – Nella seguente guida i termini più utilizzati nel Poker:

GLOSSARIO POKER – Lettera S

S: Suited. Es k8s (K8s sono le carte K e 8 dello stesso seme)

S: acronimo di spades, in inglese uno dei 4 semi

Sailboat: coppia di 4

Salt lake pair: AK

Sample size: è un campione minimo di mani o di tornei per poter trarre qualche conclusione dal proprio gioco

San Francisco Busboy: starting hand Q-3

Sandbag: sinonimo di slowplay

Satellite: tornei che consentono di vincere l’ingresso a un torneo molto più grande

Sattare: La pratica di perseguitare uno o più giocatori più deboli sedendosi in ogni tavolo a cui si iscrivono

SB: Acronimo di small blind

SC: acronimo di suited connectors

Scala: punteggio che si ottiene dalla combinazione di 5 carte consecutive non dello stesso seme. Es: 5d6d7s8h9c (le letterine sono le iniziali dei semi. Nel caso riportato d=quadri s=picche h=cuori c=fiori)

Scala a incastro: una scala che per essere completa ha bisogno di una carta nel mezzo. Es: 7-8-T-J

Scala colore: 5 carte consecutive e dello stesso seme

Scala reale: vedi royal flush

Scamm, to: Nello staking, rappresenta un azione che viola gli accordi. Es: sparire con lo stake

Scammer: colui che in un rapporto di staking viola l’accordo in maniera scorretta

Scare card: carta sul board che frena l’azione di uno o entrambi i giocatori

Scared money: giocatore che tende a chiudersi per timore di essere eliminato o di perdere soldi

Scoop: acronimo di Spring championship of online poker

Scoop: nei giochi in cui a vincere il piatto sono i giocatori col punteggio più alto e quello più basso, scoop significa vincere il piatto da soli

Scooting
: Dopo aver vinto un piatto dare una parte delle proprie chips a qualcuno al tavolo

Scoppiare: Quando una coppia alta viene battuta da una mano con inferiori possibilità di vittoria o da un’altra coppia più bassa

Screen-name: il nickname con cui sediamo al tavolo da gioco

Seat selection: Nel cash game, la scelta del posto da prendere al tavolo

Secondo best hand: allo shodown, la seconda mano più forte

Second pair: Coppia formata da una delle nostre carte coperte con la seconda carta più alta nel board

Secksy: sta per sexy, in riferimento a una giocata particolarmente interessante

Sell a hand: Sinonimo di slowplay

Semi-bluff: Un bluff effettuato con un progetto, in modo che qualora dovessimo ricever un call avremmo comunque possibilità di vincere il piatto

Servito: nel 5 card draw o poker all’italiana, la condizione di chi non vuol cambiare carte

Session: La parte della giornata che dedichiamo ai tavoli di poker

Sessione: le ore di grinding

Session review: rivedere, grazie alle hands history, le giocate effettuate in sessione

Set: Tre carte dello stesso valore, una sul board e due pokect pair

Setmining: fare call con una pocket pair col solo obiettivo di pescare il set sul board, give-uppando qualora non dovesse succedere

Set over set: Cooler quasi inevitabile che si presenta quando un set è battuto da un set superiore

SF: acronimo di straight flush

Shark: Soprannome dato a tutti i giocatori molto forti e pericolosi da affrontare

Sharkscope: Database online dove sono raccolte le informazioni di quasi tutti i giocatori del mondo

Shill: Individuo pagato dal casinò per giocare

Shippare: Arrivare primi in un grande torneo

Short stack: Giocatore con uno stack ridotto

Short-handed: il gioco con 6 o meno giocatori

Shove: andare All-in

Shodown: mostrare le carte

Shodown value: La possibilità che abbiamo di vincere il piatto arrivando alla fine della mano in check check, mostrando il nostro punto senza però dover bettare o vedere bet dell’avversario

Sick: espressione adoperata per manifestare disappunto

Side bet: scommessa fatta al tavolo ma che nulla ha a che vedere col piatto in gioco

Siegfrid and roy: QQ

Single table tournament: un torneo ad un tavolo solo. ES: un sng da 9 giocatori

Sit & go: torneo a un tavolo singolo che parte non appena tutti i posti sono occupati

Sit out: prendersi una pausa dal gioco. I bui continueranno a essere messi nel piatto

Size: Sarebbe la quantità di una bet o di un raise

Sizzler
: K3

Skill game: gioco in cui l’influenza delle proprie abilità è predominante

Slow play: Tecnica per prendere valore da un punto molto forte e che consiste nel fare check o call così da indurre l’avversario a puntare o bluffare

Slow roll: Ritardare un call pur avendo il nuts allo scopo di illudere e fare innervosire il proprio avversario

Small ball: tecnica che consiste nel puntare size contenute così da poter pot controllare

Small blind: Uno dei due bui, il più piccolo

Smooth call: fare call ad un raise con una mano forte piuttosto che 3-bettare

Snap call: un call immediato

Snappare: fare call senza pensarci

SNE: Acronimo di supernova elite, il più alto degli status vip di pokerstars

SNG: acronimo di sit&go

Sngwizard: software sull’icm utile per lo studio dei sit&go

Snowman: coppia di 8

Soft play: rispettarsi al tavolo. Ad esempio in attesa che scoppi la bolla i giocatori potrebbero giocare meno aggressivamente. È regolare, al contrario della collusion che è considerata cheat.

Soul read: lettura straordinaria (e talvolta anche fortunata) di una mano avversaria

Spades
: in inglese, il seme delle picche

Speculative hand: in inglese, mano speculativa

Spewer: giocatore eccessivamente aggressivo

Spillare: Si riferisce alle due carte coperte che vengono distribuite ad ogni giocatore prima di ogni mano. Es: “ho spillato JJ dal bottone”

Spite call: Un call marginale fatto per eliminare l’avversario

Splash: mettere le chips nel piatto prima che qualcuno possa verificarne la quantità

Splittare: dividere. Normalmente in riferimento ad un pot diviso fra due giocatori con un punto uguale

SPGK: acronimo di second pair good kicker

Sponsorizzazione: Un contratto che una poker room fa a un buon giocatore

Spot: Sinonimo di situazione, serve ad indicare particolari momenti di una mano

SPR: Acronimo di stack pot ratio

STPR: acronimo di stack pot ratio

SPTK: acronimo di second pair top kicker

SPWK: acronimo di second pair weak kicker

Squeeze: Una 3-bet fatta su un raise e un call del raise

Stack: la quantità delle chips che ha ogni giocatore al tavolo

Stacked: Modo di disporre i tavoli sul monitor, uno sopra l’altro

Staking: Fornire un bankroll o una parte di esso ad un altro giocatore, con l’accordo di dividere i guadagni

Standard: giocata o azione che non si discosta da una linea usuale

Startare sessione: iniziare a grindare

Stats: Le informazioni o le note che abbiamo su un giocatore: es. il vpip

Std: acronimo di standard

Starting Hand: La mano di partenza, formata dalle due carte coperte che ci vengono servite. Es: 7-3 non è una buona starting hand per aprire

Std: acronimo di standard

Steal: Letteralmente rubare, indica l’azione di un giocatore che con un raise pre-flop vuole portare a casa i bui

Steam: quando un giocatore perde le staffe

Steel wheel: scala a colore minima, così formata: A-2-3-4-5

Step: letteralmente: passo, passaggio. Per partecipare a un grande torneo spesso i giocatori con bankroll modesti hanno bisogno di superare una lunga serie di piccoli tornei prima dell’obiettivo. Questi tornei sono gli step ed è importante superarne uno per arrivare a quello successivo.

Stop n go: Tecnica che consiste nel chiamare un rilancio o rilanciare un elevato numero di chips pre-flop col plan di mandare il resto dello stack al flop

Straddle: nel cash game è la puntata al buio, non obbligatoria, piazzata prima delle distribuzione delle carte dal giocatore in UTG

Straight: Letteralmente “scala”, punteggio che si ottiene dalla combinazione di 5 carte consecutive. Es: 5-6-7-8-9. Vale più di un tris ma meno di un flush

Straightforward: giocatore molto solido che quando betta lo fa solamente se ha un punto e mai in bianco

Street: vengono così chiamati il flop, il turn e il river.

Strip poker: singolare tipologia di poker in cui invece di mettere dentro al piatto chips o soldi, si puntano i propri indumenti

Strong: un action o una bet di notevole forza

STT: acronimo di single table tournament

Stuck: Un giocatore in perdita

Stud: una delle tante varianti del poker, in cui ad ogni giocatore vengono distribuite carte coperte e scoperte

Stud 8: Variante del poker conosciuta anche come 7-card stud hi/lo

Sucker: Termine inglese per definire un perdente

Suckout: Una mano che al flop ha bassissime percentuali di vittoria ma che grazie al turn e al river riesce ad avere la meglio

Suit/Suited: Vengono così chiamate le carte dello stesso seme. Es: 7h8hsuited, in riferimento a un 7 e un 8 entrambi di picche

Suited connectors: due carte consecutive e dello stesso seme. Es: 7h8h (7 e 8 di cuori)

Suited Gappers: due carte dello stesso seme non consecutive per l’assenza di una . Es: 7h9h-5s7s ( 7 di cuori, 9 di cuori, 5 di picche, 7 di picche)

Super account: In riferimento ad account con “poteri speciali”, ad esempio che possono vedere le carte altrui

Super turbo: torneo dalla struttura verticale, dove i giocatori partono con stack ridotti (anche di 300 chips) e i bui si alzano mediamente ogni 3 minuti

Supernova: nel vip status di pokerstars è il 5 livello vip

Supernova elite: nel vip status di pokerstars è il più alto livello raggiungibile

SV: acronimo di shodown value

Swap: nello staking si tratta di uno scambio di quote fra due giocatori che partecipano a un torneo

Swing: Una variazione periodica dal nostro ROI medio. Se questa è positiva si definisce upswing, quando è negativa si tratta di downswing.

Tags: , , ,

Readers Comments (0)

You must be logged in to post a comment.